Sito in aggiornamento  cercaci su Facebook

Informazioni: info@argoalpini.it

Accesso mail: clicca qui

 Alla fine di una interminabile giornata di lavoro sulla lastra di fango e ghiaia in cui il fiume impazzito aveva trasformato il piccolo paese, un volontario, forse proprio dell'A.N.A., era seduto in un angolo, con la testa fra le gambe, vinto non sappiamo se dalla stanchezza o dall'angoscia che davanti a quella devastazione stringeva il cuore. Davanti a lui, con la testa appoggiata sulla spalla, quasi a volerlo consolare, il suo cane. 
Era un Pastore Tedesco, neppure tanto bello, a dire il vero piuttosto bruttarello, un lupacchiotto pił che un lupo. Ridotto da far paura. col pelo incrostato di fango, ma in quel momento sembrava il pił bel cane del mondo. A quei cani e a quegli uomini, che tanto danno senza nulla chiedere dedichiamo queste pagine.

Site Map